Lo sapevi che…il basilico combatte raffreddori e malattie della pelle?

Il basilico è un’ottima pianta aromatica in grado di dare più gusto ai piatti in cucina. Con le sue proprietà facilita la digestione e favorisce l’appetito. Rafforza il sistema nervoso, allevia gli stati d’ansia e di nervosismo, ed è utile nei casi di insonnia.

La buona quantità di magnesio rilassa la muscolatura ed insieme al beta-carotene apporta benefici alle arterie ed ai vasi sanguigni .Grazie ad una particolare sostanza, l’eugenolo, che conferisce il caratteristico aroma al basilico, consumato crudo serve a contrastare e combattere diversi tipi di infiammazione come raffreddori, malattie della pelle.

Per mantenere intatte le sue proprietà aromatiche ed organolettiche il basilico va utilizzato fresco ed aggiunto ai piatti all’ultimo momento. La cottura riduce di molto il suo aroma mentre l’essiccazione lo elimina del tutto.

Pare che nelle piantine nate da poco, al di sotto dei 10 cm. di altezza, potrebbe esservi una sostanza cancerogena che scompare una volta che la piantina è cresciuta. Il nome di questa sostanza considerata potenzialmente cancerogena è metileugenolo.

Curiosità

Il nome latino del basilico Basilikon significa letteralmente erba regale proprio a significare la grande importanza che questa erba aromatica rivestiva già nell’antichità.

Si ritiene che anche i crociati dovevano essere già a conoscenza delle proprietà terapeutiche del basilico, infatti, a quanto pare, erano soliti riempire le stive delle loro navi di questa piantina per scacciare gli insetti e curare le infezioni. Già nell’antichità vi erano testimonianze delle varie proprietà che il basilico si supponeva avesse. Plinio il vecchio ne assicurava l’efficacia contro le crisi epilettiche, San Bernardo lo considerava un ottimo mezzo per allontanare le ossessioni e le idee fisse.

Il Pesto di Basilico alla Genovese

Recentemente il pesto prodotto in Liguria con il basilico di determinate zone ha acquisito la denominazione di origine protetta (D.o.p.).
Gli ingredienti ufficiali del pesto sono costituiti (naturalmente) dal basilico ligure, olio extravergine ligure, pinoli, formaggio parmigiano reggiano, pecorino, aglio e sale marino grosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.