Lo sapevi che…l’aglio ha proprietà digestive se consumato crudo?

L’aglio agisce innanzitutto come efficace antisettico e battericida, distrugge infatti i microbi e i batteri e ne impedisce la proliferazione. Protegge inoltre le cellule del nostro organismo dall’ossidazione prodotta dall’attività dei radicali liberi.

Grazie alle sue proprietà tonificanti ed equilibranti, rinforza il tono muscolare del cuore rendendo più fluido il sangue.

Oltre a svolgere un’azione depurativa, contribuisce in modo determinante alla pulizia delle arterie. In questo modo previene l’accumulo di colesterolo LDL.

L’aglio, contrariamente a quel che si pensa, ha anche proprietà digestive; è in grado di apportare enormi benefici nella lotta contro i parassiti intestinali ma affinché mantenga inalterate le proprietà curative ed espleti i propri benefici sull’organismo umano, deve essere consumato crudo. Se proprio siamo infastiditi dall’odore, possiamo ricorrere al rimedio sempre valido della nonna. Masticare lentamente 2 chicchi di caffè torrefatto.

Curiosità

Gli operai che lavoravano alla costruzione della piramide di Cheope, in Egitto, lo usavano quotidianamente come alimento.
Nel 1858, Luigi Pasteur ne individua le proprietà antibiotiche. Nei primi del 900, Albert Schweitzer lo utilizza in Africa come unico impiego contro la dissenteria.


Aglio, olio e peperoncino.

100 gr di pasta (spaghetti o bavette), due spicchi d’aglio, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, prezzemolo, peperoncino secco.

Preparazione:
In una piccola padella versarvi i 2 cucchiai di olio extravergine. Prendere i 2 spicchi, pulirli, ed affettarli in cubetti piccolissimi.
Accendere il fuoco i nella padella con l’olio ed aggiungere l’aglio appena tagliato. Aggiungere un po’ di peperoncino secco, non appena vedrete le prime bollicine di cottura attorno all’aglio spegnete immediatamente il fuoco.

In questo modo lascerete l’aglio quasi crudo e l’olio insaporito dal suo gusto.
Non appena la pasta sarà cotta, versatela nella padella con l’aglio. Aggiungete il prezzemolo tritato (q.b.), riaccendete il fuoco a fiamma bassissima e mescolate per un paio di minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.